Ricordi

La Speranza di poter continuare a vivere

Ricordo le giornate
passate a divertirmi.

Ricordo i malori
nell’attesa di un responso medico.

Ricordo la tristezza
unita alla paura,
che imperversava nel mio corpo.

Mi sentivo come un uccellino
che aspetta il cibo dalla madre.
Ecco come mi sentivo!
Ecco, che cosa ricordo!

Scrivo questi versi
e mi rendo conto
di quanto sia difficile
capire la tristezza e la paura

Non è difficile, però,
capire la speranza di un malato
per poter continuare a vivere.

lo continuo a vivere
e tengo nel mio cuore
il ricordo di colui
che me lo ha consentito.

Gianluigi

Comments are closed.